Mnamon

Antiche scritture del Mediterraneo

Guida critica alle risorse elettroniche

Ieratico

- (III mill. a. C. - Età  romana)

a cura di: M. Betrò - D. Salvoldi


  • Presentazione
  • Approfondimenti


Iscrizione ieratica con relazione della risigillatura della tomba firmata dal Sovrintendente al Tesoro Maya, XVIII dinastia, regno di Horemheb; Valle dei Re, tomba di Thutmosi IV, KV 43


Dal greco hieratikòs, 'sacerdotale', lo ieratico è una tachigrafia corsiva del geroglifico utilizzata su supporti non monumentali in contesto prevalentemente amministrativo.
È un codice di scrittura che adotta i segni geroglifici e li semplifica moltissimo, non rinunciando però ad essere un sistema figurativo a tutti gli effetti. E' antico almeno quanto il geroglifico, ma, a differenza del geroglifico, è scritto sempre da destra verso sinistra. La scrittura in colonne viene relegata dal 1800 a.C. ai soli testi religiosi. Con l'avvento del demotico, lo ieratico rimase scrittura solo sacerdotale. In ieratico si scriveva l'Antico, il Medio e il Neo Egiziano (quest'ultimo prevalentemente scritto in questa scrittura) e possedeva in alcuni casi un sistema di punteggiatura.


Vai alle risorse on-line della scrittura.

Risorse on line