Mnamon

Antiche scritture del Mediterraneo

Guida critica alle risorse elettroniche

Cipro-minoico

- (fine sec. XVI - XI sec. a.C.)


Risorse on line



Siti di interesse generale

  1. Cypro-Minoan sillabary
    È la pagina di Wikipedia relativa alla scrittura cipro-minoica: le informazioni fornite sono scarne, ma sostanzialmente affidabili (anche se la ripartizione tipologica dei testi in "economici" e "votivi" è puramente speculativa)

Istituzioni, centri di studio e progetti

  1. Department of Antiquities, Cyprus
    Attualmente diretto da Maria Hadjicosti, il Dipartimento di Antichità è una costola del Ministero delle Comunicazioni e del Lavoro della Repubblica Cipriota. È impegnato in un'intensissima attività archeologica su tutto il territorio dell'isola, gran parte della quale è costituita da scavi di emergenza e salvataggio; è responsabile inoltre delle collezioni di antichità di tutti i musei pubblici dell'isola, e pubblica un gran numero di monografie e risultati di scavo, oltre ad un rapporto annuale, il "Report of the Department of Antiquities, Cyprus", che costituisce la principale pubblicazione periodica internazionale nell'ambito degli studi su Cipro antica.
  2. Cahiers du Centre d’Études Chypriotes
    Il Centre d'Études Chypriotes, fondato nel 1983 da Olivier Masson e da lui diretto fino alla morte, nel 1997, è al momento il punto di riferimento per gli studi ciprioti in ambito francofono. Diretto da Antoine Hermary, si occupa principalmente della pubblicazione del "Cahier du Centre d'Études Chypriotes", rivista annuale che raccoglie importanti contributi a livello internazionale sulla storia e l'archeologia cipriote.Il Centro non possiede un suo sito internet, ma i Cahiers sono accessibili online gratuitamente (con barriera mobile di tre anni) su persee.fr.
  3. The A. G. Leventis Foundation
    La Fondazione A.G. Leventis ha un carattere interdisciplinare, poiché il suo impegno è quello di conservare e sviluppare le aree di interesse di Anastasios George Leventis (1902-1978), noto impreditore cipriota. Nell'ambito dello studio delle antichità cipriote la fondazione si occupa di cofinanziare progetti di ampio respiro (fra cui la pubblicazione delle principali collezioni cipriote) oltra che centri di ricerca (come il Centre d' Études Chypriotes), convegni e attività di studio; offre inoltre una serie di borse di studio.
  4. Cyprus American Archaeological Research Institute
    Fondato nel 1978, il CAARI è un centro di ricerca con sede a Nicosia; è in grado di ospitare un certo numero di studenti e studiosi a prezzi modici, offrendo tra l'altro una delle più ricche biblioteche dell'isola in materia di studi ciprioti. Organizza inoltre conferenze e altre attività  di studio e ricerca, e pubblica occasionalmente monografie.
  5. Program in Aegean Scripts and Prehistory
    Il centro di ricerca è stato fondato da Thomas G. Palaima nel 1986, ed ha come obiettivo lo studio della scrittura nel mondo minoico, miceneo e cipriota.
  6. Institut für Interdisziplinäre Zypern-Studien
    Fondato nel 1995, l'Istituto è attualmente diretto da Peter Funke e Sabine Rogge. Si occupa della promozione e organizzazione di colloqui e incontri, della collaborazione ad attività  di studio e di ricerca, della promozione in generale di attività culturali relative a Cipro.

Immagini

  1. The History of Famagusta, Enkomi
    La pagina, che è parte di una sintesi storica sulla città di Famagusta elaborata dalla municipalità di Famagusta in esilio, contiene l'immagine di una tavoletta in CM1 di XIII s. a.C. rinvenuta ad Enkomi. L'immagine risulta dalla scansione di un libro, dunque non è di qualità eccellente.
  2. Categoria:Cypro-Minoan inscriptions - Wikimedia Commons
    Alla voce "Cypro-Minoan inscriptions" sono disponibili in Wikimedia Commons alcune immagini: una sfera d'argilla del Louvre (AM 2226), una tavoletta CM2 anch'essa del Louvre (AM 2336), la riproduzione di una tavoletta CM1 da Enkomi (due immagini, entrambe di scarsa qualità), e una tavola con “The current (2015) consensus about values of certain CM signs, based on their comparison with the Cypriot signs”.

Font

  1. Astral Planes
    A differenza che per il cipro-sillabico, non esistono font (Unicode e non) per la trascrizione dei caratteri cipro-minoici. Questo probabilmente è dovuto alla situazione attuale delle nostre conoscenze al riguardo, che ancora non permette una sistematizzazione e standardizzazione dei sillabari cipro-minoici, neanche del più diffuso di essi, cioè il CM 1. Sulla homepage di Nick Nicholas, linguista di Melbourne associato fra l'altro al progetto TLG, sono contenute diverse interessanti informazioni sull'applicazione dello standard Unicode al mondo delle lingue classiche (greco in particolare, e altre lingue e scritture connesse con il mondo greco antico); fra queste, risulta che per il cipro-minoico sia stata proposta una codifica nell'ambito dello Unicode Supplementary Multilingual Plane, blocco di caratteri U+10780 - U+107BF.
  2. UC Berkeley Script Encoding Initiative (SEI), Cypro-Minoan
    Documento di lavoro prodotto nell’ambito della SEI da Michael Everson, rappresenta uno stato aggiornato e documentato della proposta di codifica del Cipro-Minoico nello standard Unicode. Per tutti gli aggiornamenti si veda la pagina web http://www.unicode.org/roadmaps/smp/
  3. Unsupported Scripts
    Sono elencate alcune delle scritture, moderne e arcaiche, non ancora supportate dallo standard Unicode. Le scritture per cui sono già state avanzate proposte e il cui processo di codifica è in atto sono indicate in rosso: il cipro-minoico non è fra queste.
  4. Cypro-Minoan
    Creato da George Douros, questo font è codificato nel piano 15 del sistema Unicode. Si può scaricare ed utilizzare gratuitamente (pacchetto Aegean).

Bibliografia

  1. JEAN-PIERRE OLIVIER, "Édition holistique des textes chypro-minoens", Pisa-Roma 2007
    Sul sito web dell'editore, i dettagli sul corpus di iscrizioni cipro-minoiche di Jean-Pierre Olivier, apparso alla fine del 2007.