Mnamon

Antiche scritture del Mediterraneo

Guida critica alle risorse elettroniche

Cuneiforme sumerico

- (III millennio BC - primi secoli del II millennio a.C.)


Risorse on line



Didattica e materiali didattici

  1. Mesopotamia: Writing
    Un sito di introduzione alla scrittura cuneiforme curato dal British Museum e rivolto agli studenti. Diverse immagini di segni cuneiformi su tavolette corredano le pagine relative al trattamento dello sviluppo diacronico della scrittura cuneiforme. Altre immagini consentono di esplorare il mondo dell’attività scribale; sono illustrati alcuni esempi di supporti di scrittura e formati di iscrizioni cuneiformi su argilla e pietra (tavolette rotonde e rettangolari, prismi e cilindri, mattoni, rilievi palatini, sigilli a cilindro).
  2. Proto-Cuneiform
    Pagina del Cuneiform Digital Library Initiative Project dedicata alla scrittura Proto-cuneiforme, che compare nella Mesopotamia meridionale alla fine del IV millennio a.C (3200-3000 a.C. ca.) su tavolette d’argilla di contenuto amministrativo ed economico e che preannuncia lo sviluppo del cuneiforme sumerico. Il sito introduce il lettore al tipo di scrittura e al corpus di testi in scrittura Proto-cuneiforme con relativa bibliografia. Attraverso il sito è possibile accedere alle tavolette Proto-cuneiformi del periodo di Uruk IVa-III dell’archivio elettronico del Cuneiform Digital Library Initiative. I testi sono presentati in copia a mano e/o in foto.
  3. Iraq: Navel of the World
    Questo sito, curato dall’Ashmolean Museum di Oxford, comprende una sezione intitolata “Writing”, con pagine dedicate alla scrittura cuneiforme, corredate da foto di tavolette cuneiformi sumeriche.

Testi

  1. Tablets Relating to Sumerian History in the Schøyen Collection
    Un sito sviluppato in cooperazione con la Biblioteca Nazionale di Norvegia. Contiene traduzioni, commento e foto di tavolette cuneiformi sumeriche conservate nella Schøyen Collection, con sede a Oslo e Londra.
  2. Digital Corpus of Cuneiform Lexical Texts (University of California, Berkeley)
    Diretto da N. Veldhuis (University of California), il sito offre un catalogo di liste lessicali cuneiformi sumeriche e accadiche di ogni epoca compresa tra il 3.200 a.C. e il 100 d.C. Vi sono pagine introduttive dedicate alla trattazione del genere della lista lessicale, alle convenzioni usate nelle tavolette, ai segni, alle liste lessicali arcaiche, alla classificazione delle liste del III millennio a.C. e dell’età antico-babilonese.
  3. Cuneiform Digital Library Initiative (University of California, Los Angeles, Max-Planck-Institut für Wissenschaftsgeschichte, Berlin)
    Progetto di digitalizzazione di testi cuneiformi dall’età sumerica a quella seleucide. Al progetto aderiscono le maggiori istituzioni museali che possiedono collezioni di tavolette e altri reperti iscritti, tra cui il British Museum di Londra, l’Iraq Museum di Baghdad, il Vorderasiatisches Museum di Berlino, l’Oriental Institute Museum di Chicago. Il progetto intende offrire per ogni testo dettagli identificativi e bibliografia, traslitterazione e traduzione, foto o copia a mano del supporto di scrittura.
  4. Cuneiform Library at Cornell University
    Il sito è stato sviluppato dal Dipartimento di Studi Vicino Orientali della Cornell University, dalla Cornell University Library e dal progetto “Cuneiform Digital Library Initiative” dell’UCLA con l’obiettivo di creare un corpus online delle tavolette cuneiformi conservate nella collezione del Jonathan and Jeannette Rosen Ancient Near Eastern Seminar della Cornell University. La collezione contiene tavolette del periodo protoletterario (IV millennio a.C.) e testi sumerici e accadici dal III al II millennio a.C.
  5. The Electronic Text Corpus of Sumerian Royal Inscriptions (Eötvös L. University)
    Il principale scopo di questo progetto, sviluppato al Dipartimento di Assiriologia e Studi Ebraici dell’Università Eötvös L. di Budapest e diretto da Gábor Zólyomi, è la creazione di un corpus online di tutte le iscrizioni reali sumeriche con traduzione in inglese e ungherese.
  6. The Electronic Text Corpus of Sumerian Literature (University of Oxford)
    L’“Electronic Text Corpus of Sumerian Literature” (ETCSL) è un progetto della Facoltà di Studi Orientali dell’Università di Oxford. Esso raccoglie diverse centinaia di testi letterari in lingua sumerica con traduzione inglese e relativa bibliografia. Il sito contiene anche una descrizione introduttiva alla lingua, alla letteratura e alla scrittura sumeriche.
  7. Database of Neo-Sumerian Texts (Centro de Ciencias Humanas y Sociales)
    Il “Database of Neo-Sumerian Texts”, creato e gestito dal Centro de Ciencias Humanas y Sociales del Consejo Superior de Investigaciones Científicas di Madrid, intende catalogare l’intero corpus di testi amministrativi del periodo neosumerico (2100-2000 a.C. ca.), principalmente provenienti dale città di Puzrish-Dagān (Tell Drēhim), Girsu (Tellō), Nippur (Tell Nuffar), Umma (Tell Ğoḫa), Lagash (Tell al-Hiba) e Ur (Tell Muqayyir) nell’Iraq meridionale. Tavolette di collezioni sia pubbliche che private da vari paesi del mondo vengono presentate in traslitterazione con bibliografia, copia a mano della tavoletta e foto.
  8. The Pennsylvania Sumerian Dictionary Project (University of Pennsylvania Museum of Anthropology and Archaeology)
    Il “Pennsylvania Sumerian Dictionary Project”, diretto da Steve Tinney, è finalizzato alla preparazione di un dizionario esaustivo della lingua sumerica per specialist e non. L’implementazione del progetto viene eseguita nella Sezione Babilonese del Museo di Antropologia e Archeologia dell’Università della Pennsylvania.
  9. Bilinguals in Late Mesopotamian Scholarship
    Il progetto, diretto e mantenuto da Steve Tinney (Università della Pennsylvania) e finanziato dal National Endowment for the Humanities, presenta una edizione aggiornata dei testi bilingui sumero-accadici del I millennio a.C.

Font

  1. Cuneiform Unicode fonts

  2. Sumero-Akkadian Cuneiform