Mnamon

Antiche scritture del Mediterraneo

Guida critica alle risorse elettroniche

Latino

- VII-VI secolo a.C. - Età  contemporanea


Risorse on line



Siti di interesse generale

  1. CIL - Corpus Inscriptionum Latinarum
    Sito del più importante progetto riguardante l'epigrafia latina, iniziato nell'Ottocento da Theodor Mommsen e tuttora in corso. Vengono offerte informazioni dettagliate sul piano dell’opera, il suo sviluppo e i collaboratori attuali e del passato. I volumi anteriori al 1940 sono digitalizzati e navigabili nella sezione Bände (attraverso il portale Arachne [https://arachne.uni-koeln.de/drupal/?q=en/node/291]). La sezione Hilfsmittel contiene materiali utili: gli indici informatici dei voll. I2 2, 1-4 e XVII 4, 1; le concordanze dei volumi originali con le edizioni successive e gli addenda et corrigenda; un’illustrazione del sistema diacritico impiegato nei diversi volumi; un glossario tedesco delle espressioni latine utilizzate nei lemmi delle iscrizioni e uno plurilingue (latino-tedesco-inglese-italiano) specifico per le diverse tipologie di pietre.
  2. EAGLE – Europeana network of Ancient Greek and Latin Epigraphy
    Il progetto “Europeana network of Ancient Greek and Latin Epigraphy” ha raccolto l’eredità di EAGLE (Electronic Archive of Greek and Latin Epigraphy) dell’AIGLE e costituisce ora la rete principale tra la maggior parte delle collezioni europee di epigrafia digitale. La funzione di ricerca, che può tener conto di diversi parametri, interroga contemporaneamente molte banche dati e consente di visualizzarne i contenuti a confronto. Il sito contiene anche molte altre risorse: strumenti lessicali e dizionari, bibliografie, percorsi museali digitali, una sezione dedicata a notizie e novità.
  3. AIEGL - Association Internationale d'Epigraphie grecque et latine
    Sito della associazione internazionale di epigrafia greca e latina, corredato da una sezione di notizie su convegni, pubblicazioni e non solo. L'associazione organizza un congresso ogni cinque anni.
  4. SFER – Société française d’études épigraphiques sur Rome et le monde romain
    Sito della SFER, che informa sulle iniziative di questa associazione. La sezione “Ressources – Liens” contiene una rassegna vasta e aggiornata di risorse informatiche dedicate all’epigrafia greca e latina.
  5. ASGLE – American Society of Greek and Latin Epigraphy
    Sito dell’associazione nord-americana di epigrafia greca e latina. Contiene segnalazioni di convegni, seminari, summer schools, pubblicazioni, opportunità di studio e borse di ricerca.
  6. BES - British Epigraphy Society
    Il sito della British Epigraphy Society informa sui convegni, i seminari e i corsi estivi organizzati da quest’ultima; talvolta sono disponibili anche contributi economici per gli studenti che intendono partecipare.
  7. Epigraphy.info
    Il sito si propone come spazio di discussione e confronto tra i diversi progetti di epigrafia digitale ed ha come scopo quello di mettere a punto strategie condivise di inserimento, presentazione e fruizione dei dati. La sezione Partners contiene i collegamenti ai numerosi siti che collaborano a questa iniziativa.
  8. Current Epigraphy
    Il sito raccoglie notizie su novità in campo epigrafico sia greco sia latino: nuove scoperte, seminari, conferenze, calls for papers, pubblicazioni recenti, borse di studio e opportunità di ricerca.
  9. AIP - Association Internationale de Papyrologues
    Sito dell'associazione internazionale di papirologi. Elenco dei membri e di centri di studio papirologici nel mondo. Una curiosità è la sezione con immagini, ed in rari casi necrologi, di grandi papirologi defunti.
  10. ASP - The American Society of Papyrologists
    Sito ufficiale della American Society of Papyrology. Informa su pubblicazioni recenti, seminari e corsi di interesse per papirologi.
  11. Paleographia
    Portale curato da D. Muzerelle, che raccoglie alcuni strumenti digitali utili per la paleografia (ad esempio il vocabolario codicologico, per il quale si veda la sezione "Didattica e materiali didattici") e offre i rimandi alle principali associazioni paleografiche (APICES – Association Paléographique internationale: culture – écriture – société; CIPL – Comité international de paléographie latine).
  12. Fasti congressuum
    Sito spagnolo che raccoglie numerosissime segnalazioni di convegni e calls for papers in tutti gli ambiti delle scienze dell’antichità. Attraverso un comodo menu laterale si può restringere la ricerca ai settori desiderati (sono presenti i tags: epigrafia, papirologia, paleografia, ecc…).

Documenti online

  1. The Ancient Graffiti Project
    Il sito raccoglie i graffiti greci e latini di Pompei ed Ercolano. Le singole schede, preparate perlopiù dopo una revisione autoptica, contengono trascrizione, traduzione inglese, ampia bibliografia e in molti casi ottime immagini. I dati di questo progetto confluiscono in EDR. Si può effettuare la ricerca secondo numerosi parametri, anche attraverso delle mappe interattive. Il sito include anche una sezione di proposte didattiche per le scuole.
  2. Inscriptions of Sicily
    Il sito raccoglie tutte le epigrafi (latine, greche, ma anche osche, puniche, sicule, ecc…) di origine siciliana. Ogni scheda propone informazioni dettagliate, una trascrizione, traduzione (in italiano e/o in inglese), un commento e un’immagine se disponibile. La ricerca può essere condotta anche attraverso la mappa.
  3. RIB – Roman Inscriptions of Britain
    RIB offre in un’unica banca dati una digitalizzazione delle raccolte cartacee di epigrafi su pietra e di tavolette cerate (Vindolanda, Bloomberg) della Britannia romana. Accanto alla funzione di ricerca, le collezioni sono navigabili anche singolarmente, per luogo di scoperta o di conservazione, o grazie agli indici particolarmente dettagliati. Ogni scheda contiene informazioni molto approfondite, edizione e traduzione, ampio commento, un’immagine (una fotografia o un disegno) e riferimenti bibliografici.
  4. Keltischer Götternamen in den Inschriften der römischen Provinz Germania Inferior
    Il sito raccoglie le epigrafi provenienti dalla provincia della Germania Inferior che contengono nomi di divinità celtiche. Le schede delle singole iscrizioni sono particolarmente dettagliate e contengono trascrizione, traduzione tedesca, ampio commento e immagini di discreta qualità. Si può effettuare la ricerca anche dalla mappa o attraverso la concordanza dei teonimi.
  5. HE – Hispania epigraphica
    Il sito raccoglie tutte le iscrizioni latine di provenienza spagnola e portoghese. Ogni epigrafe ha una scheda dettagliata, con informazioni generali, rimandi bibliografici, una trascrizione (talvolta anche più di una) con traduzione spagnola, varie annotazioni e un’immagine se disponibile.
  6. Epigraphica 3.0
    Il progetto consiste nel mettere a punto una banca dati delle iscrizioni latine della regione di Ourense. Di ogni epigrafe viene offerta una dettagliatissima scheda informativa, trascrizione e traduzione spagnola, ampio commento, bibliografia e soprattutto immagini ad alta definizione e modelli tridimensionali.
  7. Rus Africum
    Il sito presenta i risultati della campagna di scavi dell’Università di Trento a Thugga in Tunisia. Le iscrizioni possono essere organizzate secondo vari criteri (n° CIL, tipologia del supporto e tipologia del contenuto) ed è disponibile una mappa interattiva dei siti archeologici di rinvenimento. La banca dati contiene schede dettagliate di ciascuna iscrizione sia ricavate da pubblicazioni precedenti (CIL), sia compilate di prima mano e fornite di ottime immagini.
  8. EpiCherchell
    Banca dati delle iscrizioni di Cesarea in Mauritania (oggi Cherchel, in Algeria). Di ogni epigrafe vengono fornite le informazioni generali e alcune immagini (perlopiù in bianco e nero), corredate da trascrizione, traduzione francese e bibliografia.
  9. IRT – Inscriptions of Roman Tripolitania
    Versione digitale della raccolta di epigrafi provenienti dalla Tripolitania (per la maggior parte latine). Per ogni epigrafe sono fornite le informazioni generali, trascrizione, traduzione inglese, un’immagine (in bianco e nero) ed eventuali note. Il repertorio può essere organizzato secondo diversi parametri (luogo, datazione, tipologia). Sono disponibili anche introduzioni discorsive ai singoli siti.
  10. MAMA – Monumenta Asiae Minoris Antiqua XI
    Il sito raccoglie iscrizioni greche e latine provenienti dalla Frigia e dalla Licaonia. Di ciascun reperto è fornita una scheda molto dettagliata, che comprende trascrizione, traduzione inglese, immagini, ampio commento e bibliografia.
  11. Epigraphik Datenbase zum antiken Kleinasien
    Questo progetto dell’Università di Amburgo raccoglie iscrizioni greche e latine provenienti da tutta l’Asia minore (in particolare Lidia, Galazia, Paflagonia, Frigia, Proseilemmene e Antiochia di Pisidia). Di ogni epigrafe è fornita una scheda essenziale con informazioni di base, trascrizione e bibliografia, ma senza immagini.
  12. Inscriptions of Israel/Palestine
    Raccoglie le iscrizioni di Israele e Palestina dal sesto secolo a.C. sino al settimo d.C. Di ciascuna epigrafe sono fornite le informazioni essenziali, trascrizione e traduzione in inglese, se disponibile anche un’immagine. Le funzioni di ricerca utilizzabili sono diverse. Il sito ha anche una forte finalità didattica, con la presentazione di alcuni argomenti di storia antica della Palestina e di Israele.
  13. Musisque Deoque – Carmina Latina Epigraphica
    Questa sezione della migliore banca dati di poesia latina raccoglie in un'unica sede i testi delle iscrizioni poetiche pubblicate nei Carmina Latina Epigraphica (Leipzig 1930) e nei numerosissimi altri repertori apparsi dopo i CLE. I testi sono navigabili per corpus di pubblicazione e per incipit, ma sono anche integrati nella funzione di ricerca generale del portale.
  14. papyri.info
    Il progetto papyri.info consiste nel creare un unico portale per la papirologia digitale. Esso comprende APIS, DDbDP, HGV e BP (si vedano le singole schede più avanti) e collabora strettamente con il portale Trismegistos. Per ogni papiro sono offerte in una singola pagina le informazioni ricavabili da ciascuna delle risorse integrate. Il progetto include anche la sezione DCLP (Digital Corpus of Literary Papyri, anche con sito autonomo: http://www.litpap.info/), dedicata specificamente ai papiri letterari e paraletterari.
  15. HGV – Heidelberger Gesamtverzeichnis der Griechischen Papyrusurkunden
    Il sito raccoglie dati (con attenzione particolare alla datazione) sui papiri documentari greci e latini pubblicati nelle principali edizioni. Di ogni papiro vengono indicate le immagini e le riproduzioni disponibili e viene fornito il testo disponibile nella DDbDP. I dati della HGV sono integrati anche in papyri.info.
  16. DDbDP – Duke Database of Documentary Papyri
    Il Duke Database of Documentary Papyri contiene i testi dei papiri documentari greci e latini già pubblicati e funge da biblioteca elettronica di riferimento per molte iniziative di papirologia digitale. La banca dati fa parte del progetto papyri.info e i testi contenuti possono essere corretti direttamente dagli utenti registrati del portale (Papyrological Editor): una lista di queste correzioni è fornita annualmente nel “Bulletin of online emendations to papyri” dell’Università di Heidelberg (https://www.uni-heidelberg.de/fakultaeten/philosophie/zaw/papy/projekt/bulletin.html).
  17. APIS - Advanced Papyrological Information System
    Importante raccolta di papiri da molte collezioni americane e non solo. Di tutti i papiri è fornita una descrizione accurata, spesso accompagnata da traduzione inglese e immagine. Questo database è integrato in papyri.info.
  18. Roman provincial coinage
    Questo progetto propone un catalogo digitale di monete provinciali di età imperiale conservate presso diverse istituzioni. Di ogni tipo monetario è offerta una scheda dettagliata con immagini di ottima qualità.

Centri di studio e di ricerca

  1. Corpus delle iscrizioni latine di Spagna (CIL II,2)
    Il sito è legato al progetto di riedizione del secondo volume del CIL in cui sono raccolte le iscrizioni latine di Spagna. Il centro di studio ha sede vicino Madrid. Divisa nei tre conventi amministrativi, è possibile consultare la maggior parte della documentazione epigrafica di Spagna, con testi (il rimando è a EAGLE Heidelberg) e immagini (direttamente del centro). E' inoltre possibile consultare un certo numero di articoli online, tutti riguardanti iscrizioni della Spagna.
  2. Kommission fuer alte Geschichte und Epigraphik, Munich
    La Kommission, una delle sedi del DAI (Deutsches Archaeologisches Institut), ha numerosi progetti attivi nel campo dell'epigrafia e, in parte, della papirologia. Per il latino si segnala la riedizione delle iscrizioni di Spagna (CIL II 2), in collaborazione con l’Università Halcalà de Henares.
  3. IKAnt – Institut für Kulturgeschichte der Antike
    La sezione di storia antica e archeologia della Österreichische Akademie der Wissenschaften (OEAW) è un centro di ricerca piuttosto attivo, con diversi progetti dedicati anche alla papirologia, alla epigrafia e alla numismatica (sezione "Documenta antiqua").
  4. Berlin-Brandenburgische Akademie der Wissenschaften
    Questa istituzione di ricerca, oltre a promuovere il CIL, conta anche numerosi altri progetti digitali: tra quelli in corso nell’ambito della scrittura latina si segnalano il Corpus Nummorum Online e il motore di ricerca epigrafico Ediarum.
  5. Center for epigraphical and paleographical studies
    Sito del centro di studi di epigrafia e paleografia dell’università dell’Ohio. Contiene una sezione di immagini di epigrafi greche e latine e di monete romane.
  6. CSAD - Center for the Study of Ancient Documents
    Il centro di Oxford ha numerosi progetti attivi sia su documenti latini che greci, per cui si vedano le voci RIB nella sezione "Documenti online" e LatinNow in "Didattica e materiali didattici" oppure le specifiche voci nella sezione del greco. Particolare attenzione è accordata alla realizzazione materiale della scrittura. Per quanto riguarda il latino si segnalano iniziative focalizzate soprattutto sui materiali rinvenuti in Britannia e su metodologie innovative.
  7. Laboratorio di Epigrafia Latina (UniVe)
    Il sito descrive le attività del Laboratorio, che si concentrano su siti della regio X (in collaborazione con EDR e con i Supplementa Italica). Oltre a dar conto dei convegni già tenuti e dei progetti di ricerca in corso, il sito raccoglie anche una serie di rimandi utili.
  8. Alte Geschichte und Altertumskunde Graz
    Portale dell’istituto di Storia Antica dell’Università di Graz. Include diverse risorse online, tra cui l’accesso alle collezioni digitali di epigrafia (calchi) e numismatica, e la banca dati sui teonimi celtici nelle iscrizioni romane della Germania Inferior (vedi sezione Musei e collezioni).
  9. Ductus
    Associazione per lo studio delle iscrizioni “minori”, in particolare graffiti e iscrizioni su instrumenta. Il sito contiene alcune risorse bibliografiche scaricabili.
  10. CEDOPAL – Centre de Documentation de Papyrologie Littéraire
    Il sito del centro di ricerca papirologica dell’Università di Liegi presenta le attività e i progetti in corso, ma offre anche l’accesso al catalogo Mertens-Pack3 e utili materiali bibliografici (si vedano le specifiche sezioni "Documenti online" e "Bibliografia").
  11. POxy – Oxhyrhynchus Online
    Sito del centro di ricerca papirologica di Oxford, dedicato in particolare ai papiri di Ossirinco (per le immagini presenti nel database si veda la sezione "Immagini").
  12. Institut de Papyrologie de la Sorbonne (Université de Paris IV)
    Centro di studio per la ricerca papirologica dell'università di Paris IV. Accanto alle ricche collezioni greche e demotiche, sono disponibili immagini di ottima qualità anche di alcuni papiri latini.
  13. Institut für Papyrologie Heidelberg
    L‘istituto di papirologia dell’Università di Heidelberg è tra i più attivi nella messa a punto di risorse digitali. Il sito, oltre a presentare i progetti attualmente in corso, offre un catalogo digitalizzato della collezione papirologica e importanti risorse online (HGV, DCLP, Wörterlisten, Pappal, BOEP, per i quali si vedano le singole voci rispettivamente nelle sezioni "Documenti online", in papiri.info in "Documenti online", in "Didattica e materiali didattici", in "Immagini" e in DDbDP in "Collezioni di testi e biblioteche elettroniche").
  14. Accademia fiorentina di papirologia e studi sul mondo antico
    Il sito dell’Accademia fiorentina di papirologia, oltre a presentare progetti in corso ed eventi, offre diverse risorse digitali, tra cui l’accesso ad alcune collezioni papirologiche italiane (vedi sotto). Un progetto interessante è la digitalizzazione di un archivio antico unitario, quello di Heroninos, relativo alla gestione di una proprietà romana in Egitto. Si segnala infine il Notiziario di Antichistica, ricco bollettino mensile con segnalazioni di convegni, seminari e pubblicazioni curato da Sergio Audano.
  15. PLATINUM
    Il gruppo di ricerca PLATINUM (Papyri and LAtin Texts: INsights and Updated Methodologies), guidato da M. C. Scappaticcio presso l’Università Federico II di Napoli, ha come obiettivo uno studio interdisciplinare (paleografico, filologico, letterario, storico) dei papiri latini. Lo scopo del progetto è pubblicare un nuovo corpus digitale accompagnato da un commento che metta insieme le diverse prospettive metodologiche. Altri materiali di grande interesse sono l’archivio Marichal e l’ampia bibliografia.

Didattica e materiali didattici

  1. Antiquitas - Epigraphie Latine
    Sito dedicato alla didattica della storia antica realizzato dall’Università di Friburgo (Svizzera); la sezione di epigrafia latina è curata da V. Dasen. Offre un quadro sintetico delle principali tipologie di iscrizioni e della storia della Svizzera in età romana, corredato da due livelli di esercizi interattivi: questi ultimi propongono un’analisi guidata completa di alcune testimonianze epigrafiche del territorio.
  2. Epigrafía latina
    Introduzione digitale all’epigrafia latina realizzata per il portale spagnolo ExtremaduraClásica. Vengono brevemente affrontati i temi generali (alfabeto, numeri, scritture, sistema onomastico, cursus honorum) e la tipologia delle iscrizioni. Sono disponibili anche alcuni semplici esercizi (“Actividades”).
  3. Inscripta
    Esercizi di lettura e traduzione di epigrafi latine dal museo di Newcastle upon Tyne. Gli esempi sono ordinati per categorie tematiche e in ordine progressivo di difficoltà. Alla fine di ciascun esercizio viene offerto un breve commento dell’iscrizione.
  4. LacusCurtius - Latin Inscriptions
    Propone una serie di immagini di iscrizioni latine ed etrusche corredate di trascrizione. Ha intenti didattici, presentando tre moduli (simple, medium, hard) con iscrizioni di cui si deve cercare di fornire una trascrizione (le soluzioni fornite non sempre sono corrette).
  5. The Ashmolean Latin inscriptions project
    Materiale didattico messo a punto dall’Ashmolean Museum: degli esempi di iscrizioni vengono proposti come spunti per insegnare alcuni aspetti della lingua latina e della cultura romana. Attività pensate soprattutto per studenti delle scuole primarie e secondarie.
  6. LatinNOW
    Il sito del progetto europeo dedicato alla penetrazione del latino nelle province nord-occidentali contiene alcuni materiali didattici dedicati alle scuole primarie e secondarie, incentrati su documenti epigrafici ritrovati in Britannia (in particolare tavolette di Vindolanda e defixiones).
  7. In Dialog mit der Antike
    Digitalizzazione della collezione epigrafica dell’Università di Innsbruck. Il sito ha marcato intento didattico: dopo la trascrizione (accompagnata da un’immagine, non sempre integrale) e la traduzione tedesca, si ha una descrizione, un commento e poi una serie di rimandi a brevi introduzioni ai temi generali ricavabili dall’iscrizione.
  8. Auxilia epigraphica ligustica
    Il sito propone dei percorsi tematici tra le iscrizioni della regio IX (Liguria). Ciascun percorso organizza le trascrizioni delle epigrafi in base a elementi testuali e formule, dedicanti, monumenti e provenienza. Sono attualmente disponibili i percorsi sulle iscrizioni funerarie, sacre e imperatorie.
  9. Alpi Antiche
    Sito dell’Università di Trento che raccoglie alcune epigrafi significative per accompagnare (insieme ad altre fonti letterarie ed archeologiche) una breve sintesi della storia romana dell’area alpina. Di ogni iscrizione viene offerta un’immagine, una trascrizione, una traduzione italiana con note di commento.
  10. Lista abbreviazioni ASGLE
    Il sito consente di consultare la lista di abbreviazioni epigrafiche creata da Tom Elliott (ISAW, New York) per la ASGLE. Il repertorio è compilato sulla base della versione digitalizzata dell’Année Épigraphique (fino all’annata 1993).
  11. Papiri Michigan
    Il sito della collezione papirologica dell’università del Michigan contiene alcuni utili materiali didattici nella sezione “online-exhibits”, dedicati alla produzione del papiro, alle tecniche e ai supporti scrittori, alla decifrazione delle scritture antiche (per il latino è offerto un esempio librario in semionciale e uno documentario in corsiva).
  12. Wörterlisten Heidelberg (ex Hinweise)
    Indice delle parole greche e latine compilato sulla base degli indici delle più recenti edizioni di papiri documentari (dalla metà degli anni novanta). L’indice è organizzato per sezioni tematiche oppure può essere consultato in ordine alfabetico generale.
  13. Steffens - Paléographie latine
    Versione digitalizzata dello storico manuale di paleografia latina curato da F. Steffens (Trier 1909, ed. francese Paris 1910): il sito propone le immagini in ottima risoluzione delle tavole e le corrispondenti trascrizioni commentate. Per illustrare lo sviluppo della scrittura latina vengono utilizzati non solo manoscritti, ma anche epigrafi e papiri.
  14. Paleografia Latina – Biblioteca Apostolica Vaticana
    Percorso didattico curato da A. M. Piazzoni (viceprefetto della Vaticana): lo sviluppo della scrittura latina dall’antichità al Rinascimento viene presentato attraverso più di 5000 manoscritti digitalizzati della BAV, tra cui importanti cimeli tardoantichi. Per ogni codice presentato, una pagina è annotata in maniera interattiva con la trascrizione e le spiegazioni di abbreviazioni o peculiarità della scrittura.
  15. vHMML
    Il sito del Hill Museum and Manuscript Library mette a disposizione diverse risorse online per lo studio della paleografia. Per la paleografia latina, innanzitutto viene offerto un ottimo corso generale (sezione School), che va dall’antichità classica e cristiana fino all’età umanistica, articolato in dettagliate spiegazioni, esercizi strutturati e trascrizioni (le immagini di ottima qualità sono tratte dalle più importanti collezioni di manoscritti e papiri digitalizzati). Inoltre è disponibile una serie di esempi trascritti e minuziosamente annotati (sezione Folio) e un repertorio multilingue dei principali termini tecnici (sezione Lexicon).
  16. Medieval Manuscripts in Dutch Collection
    Sito che censisce i manoscritti latini fino al 1550 presenti nelle biblioteche o collezioni olandesi. Contiene una parte introduttiva sulla paleografia latina (capitale rustica e quadrata, onciale e semionciale) chiara e ben strutturata anche se essenziale, con buone immagini, corredate di trascrizioni.
  17. Fernando de Lasala Paleografia latina
    Dispensa di paleografia latina della Pontificia Università Gregoriana: offre una sintesi tradizionale dello sviluppo della scrittura latina dall’antichità all’Umanesimo, corredata di alcuni esempi commentati.
  18. Vocabulaire codicologique
    Il sito è una versione informatica del “Vocabulaire codicologique” di D. Muzerelle (Paris 1985), che offre un glossario multilingue (francese, italiano, inglese, spagnolo) dei termini tecnici della codicologia.
  19. Prosopographia Imperii Romani
    La Prosopographia Imperii Romani è un utile strumento per riferimenti epigrafici a membri della famiglia imperiale e personaggi di rango equestre e senatorio (si considerano anche i personaggi attestati in opere letterarie; la raccolta comincia all'incirca dalla battaglia di Azio 31 a.C.). In alcuni casi è presente solo il riferimento all'opera a stampa, mentre in altri la scheda è completa.

Immagini

  1. Roman Military Diploma Museum
    Ottima raccolta di immagini di diplomi militari, ordinati sia cronologicamente che geograficamente. Una sezione è dedicata a possibili falsi.
  2. Giessener Papyri- und Ostrakadatenbank
    Presenta i papiri della raccolta dell'università di Giessen. Oltre alla descrizione dei pezzi e tutti i riferimenti ad edizioni e studi particolari, se ne hanno delle buone immagini. Tra gli esempi di scrittura si veda il PIand, al cui verso si trova un passaggio delle Verrine di Cicerone (II, 2), scritto in "scrittura normale".
  3. ROMANIC NUMISMATIC GALLERY
    Monete di età repubblicana ed imperiale raggruppate in base al monetiere. Sono presenti solo immagini.
  4. Ancient Coins: Roman, Greek, Byzantine and Celtic Numismatic Reference for Attribuition and Valuation
    Raccolta di monete antiche per valutazione e vendita. Le romane sono raggruppate per gens del monetiere e per imperatori. Di ognuna si presentano ottime immagini e una descrizione con trascrizione della legenda.
  5. CoinArchives
    Materiale venduto in recenti aste. E' possibile cercare le monete in base alla leggenda o altri termini chiave. Di ogni monete è presentata una buona scheda con immagini di buona qualità, trascrizione e breve descrizione.
  6. Epigraphy Database Rome
    Raccolta di iscrizioni di Italia, Sardegna e Sicilia, parte del progetto Eagle. Le iscrizioni sono corredate da foto e sono nella maggior parte dei casi edite a seguito di revisione autottica del redattore.
  7. Ubi Erat Lupa
    Questo indirizzo raccoglie quattro siti differenti, parte di un progetto finanziato dalla Comunità europea per divulgare la cultura classica. I siti compresi sono Roman stone monuments (raccolta di ca. 12000, tutti provvisti di buona immagine, anche se l'attenzione è al monumento nell'insieme e non alla sola iscrizione); Lupa Regional info (digitalizzazione di raccolte di alcuni musei della Germania etc.); Hispania epigraphica (ca. 22000 iscrizioni dalla Spagna, di cui ca. 1600 sono provviste di immagini; trascrizioni affidabili e schede molto chiare e abbastanza complete), CRFB - Roman Finds in the European Barbaricum, preparato dal DAI ed ancora in fase di test presenta materiale proveniente dal cosiddetto "Barbaricum".
  8. Vindolanda Tablets Online
    Eccellente sito dedicato alla pubblicazione della importante raccolta del materiale proveniente da Vindolanda. Si tratta di tavolette lignee dalla guarnigione romana di Vindolanda, datate alla fine del primo/inizio secondo secolo d.C. il sito è molto bene organizzato e scientificamente valido. Di ogni pezzo si fornisce descrizione, foto (con possibilità di ingrandimento notevole), trascrizione e traduzione (xml). Attenzione è dedicata anche alla descrizione della scrittura. Tutto ciò rende il sito un ottimo strumento di apprendimento, oltre che di ricerca.
  9. Inscriptions of Aphrodisias 2007
    Pubblicazione online delle iscrizioni di Afrodisia. Il lavoro ha come base il volume pubblicato da J. Reynolds nel 1982, ma non è una tanto digitalizzazione quanto una nuova edizione, con correzioni e letture differenti. Il formato XML consente una grande fruibilità dei testi in termini di ricerca di parole, creazioni di indici etc. Oltre a testo ed apparato, di quasi tutti i pezzi sono disponibili una o più foto. I testi latini sono però una minoranza

Testi

  1. Attalus
    Il sito propone le traduzioni in inglese di alcune epigrafi del CIL sulla base dei testi reperibili in EDCS.

Musei e collezioni

  1. The Ashmolean Latin Inscriptions Project
    Ottimo strumento per acquisire familiarità con le iscrizioni latine. Vengono pubblicate le ca. 420 iscrizioni in lingua latina conservate al Museo Ashmolean di Oxford. Sono divise in base a elementi del contenuto (professioni, cristiane, liberti etc.) e sono presenti varii indici. Per ogni iscrizione viene offerto un lemma esaustivo con descrizione del pezzo, del contenuto, testo e traduzione, oltre a una foto (in alcuni casi anche un'immagine RTI).
  2. Calchi Graz
    Il sito offre una schedatura davvero meticolosa dell’ampia collezione di calchi di epigrafi latine (in particolare dal Norico, dalla Pannonia e dalla Dalmazia, ma anche dall’Italia e da Roma) conservati all’Università di Graz. Oltre ai dati principali e alle concordanze bibliografiche, di ogni pezzo è fornita la trascrizione, la traduzione tedesca, il commento e un’immagine ad alta risoluzione. Sono disponibili diverse funzioni di ricerca (genere, lingua) e la possibilità di visualizzare su una carta geografica i risultati.
  3. Testimonia Epigraphica Norica
    Il sito raccoglie le iscrizioni del Norico (attuale Austria). La presentazione è in un elenco continuo senza funzioni di ricerca: di ogni epigrafe sono indicate le caratteristiche principali ed è fornita una trascrizione (senza immagini); è disponibile un indice delle parole. Nella sezione LAPIDEL si possono anche visualizzare le collezioni di alcuni lapidari austriaci (Graz, Seggauberg, Wien – Österreichische Nationalbibliothek).
  4. US Epigraphy Project
    Questo sito raccoglie in una risorsa digitale on line tutte le iscrizioni greche e latine presenti nelle collezioni statunitensi. Il progetto è in fieri, ma sono già state inserite numerose immagini (o almeno una descrizione del pezzo), in alcuni casi accompagnate da trascrizioni.
  5. Dvctvs
    Il sito raccoglie i cataloghi digitali di tre importanti collezioni papirologiche spagnole: Abbazia di Monserrat, Palau-Ribes e Pastor. Tra i pochi papiri latini spicca il codice papiraceo della celebre Alcesti di Barcellona (P. Mons. Roca inv. 158+159+160+161). Ogni scheda comprende le informazioni principali, rimandi bibliografici e un’immagine se disponibile.
  6. PSI online
    I Papiri della Società Italiana (PSI), conservati presso diverse istituzioni, sono riuniti assieme ad altri fondi (PPad, PLaur, PFlor, PPrag) in questa collezione digitale. Ogni papiro ha una scheda piuttosto dettagliata, con bibliografia e immagini di buona qualità. I papiri letterari conservati alla Laurenziana sono stati schedati in un progetto indipendente anche dall’Accademia Fiorentina di Papirologia (http://www.accademiafiorentina.it/paplett/index.html: immagini e descrizioni non sono identiche a quelle dei PSIonline).
  7. Papiri Ercolano
    Il sito offre un catalogo digitale dei papiri ercolanesi (tra quelli latini si segnala in particolare il cosiddetto Carmen de bello Actiaco, P. Herc. 817). Ogni scheda offre le informazioni di base, bibliografia (in parte disponibile anche in formato scaricabile) e un’immagine in bianco e nero.
  8. Berliner Papyrusdatenbank
    La collezione di Berlino conserva numerosi papiri latini, tutti forniti di descrizione molto accurata, ampie annotazioni, bibliografia e immagini in ottima risoluzione.
  9. Die Papyrus-Sammlung in Köln
    Il sito mette a disposizione immagini di alta qualità dei papiri della collezione di Colonia, corredate dalle informazioni principali; per i testi è presente il rimando a papyri.info. I papiri latini sono poco numerosi.
  10. Heidelberger Papyrussammlung
    I papiri conservati ad Heidelberg dispongono di un ottimo catalogo digitale, che fornisce le informazioni di base e immagini di altissima qualità.
  11. Das Papyrus-Projekt Halle-Jena-Leipzig
    Il progetto, promosso dall’Università di Lipsia, raccoglie le collezioni papirologiche di molte università europee, soprattutto tedesche (Basel, Bonn, Bremen, Budapest, Erlangen, Freiburg, Gießen, Halle, Hamburg, Jena, Köln, Leipzig, Marburg, Torgau, Würzburg). Per ogni papiro vengono offerte una scheda dettagliata e buone immagini.
  12. Papiri Rylands
    La collezione Rylands dell’Università di Manchester contiene molti papiri latini piuttosto importanti. La collezione digitale offre una scheda dettagliata di ciascuno, con le informazioni generali, una descrizione e un’immagine in ottima risoluzione.
  13. Papiri Oxford
    Il sito raccoglie informazioni essenziali e immagini dei papiri delle collezioni conservate ad Oxford: Antinoupolis, Ercolano (trascrizioni ottocentesche), Ossirinco, papiri magici.
  14. Papiri Michigan
    La collezione papirologica dell’Università del Michigan conserva diversi papiri latini, soprattutto documentari. Il catalogo digitale offre per ognuno di essi una scheda con informazioni dettagliate, traduzione inglese per i papiri più lunghi, bibliografia e soprattutto un’ottima immagine.
  15. Papiri Princeton
    Descrizione (dimensioni, numero di linee, ecc.) dei papiri della collezione dell'università di Princeton. Quando disponibile, viene anche inserito il link all’immagine digitalizzata nella pagina web della Princeton University Library.
  16. The Hawara Papyri
    Immagini ed indicazioni dei papiri provenienti dagli scavi di Hawara condotti da W. Petrie. Tra i pezzi si segnala il noto PHaw 24 con esercizi di scrittura di versi tra cui Virgilio (Aen. 2, 601 e 4, 174), in elegante scrittura corsiva.
  17. Duke Papyrus Archive (Latin)
    Papiri della Duke Collection, di cui i latini sono una piccolissima parte. Di questi viene fornita una foto ed una scheda con i dati essenziali. Non viene considerato l'aspetto paleografico. Tra i pezzi si ricorda un frammento di Cicerone In Cat., 1, 13-15.
  18. Papiri Tebtunis
    La collezione papirologica di Berkeley dispone di un buon catalogo digitale, con descrizione dettagliata e buone immagini. Tra i non molti papiri latini si segnala P. Teb. 686, un esercizio di scrittura sulla base dei primi due versi delle Georgiche di Virgilio.
  19. Schoyen Collection
    La collezione Schøyen (dal nome del collezionista) raccoglie una discreta quantità di materiale antico, tra cui iscrizioni su bronzo e papiri (l'interesse è innanzitutto paleografico). Dal nostro punto di vista, si segnalano le rubriche Palaeography e Papyri (quest'ultima però non ne riporta di latini). Sono disponibili eccellenti immagini dei pezzi e delle schede ben preparate, che forniscono una descrizione esaustiva dell'oggetto (non riportano tuttavia la trascrizione del testo). All'interno delle singole rubriche, il materiale è ordinato cronologicamente.
  20. Münzkabinett Berlin
    Catalogo digitale della collezione numismatica (non solo antica) di Berlino. Ogni moneta ha una scheda dettagliatissima, con trascrizione della legenda, bibliografia e un’immagine in alta definizione.
  21. American Numismatic Society
    Digitalizzazione delle collezioni della Società americana di numismatica. Per ogni moneta è fornita una scheda dettagliata, una trascrizione delle legende, una descrizione iconografica e immagini ad alta risoluzione.
  22. Perseus coins
    Monete greche e romane di tre collezioni nordamericane (Dewing, Bowdoin College e Museum of Fine Arts Boston), di cui si fornisce una scheda con trascrizione e descrizione e delle buone immagini.

Collezioni di testi e biblioteche elettroniche

  1. EDCS - Epigraphische Datenbank Clauss-Slaby
    Ideato da M. Clauss e realizzato con la collaborazione di C. Slaby, è la più grande raccolta digitale di iscrizioni latine (oltre 500.000). Di ciascuna epigrafe vengono offerte le informazioni generali e una trascrizione; non sempre è disponibile un’immagine; in molti casi è inserito anche il collegamento ad altre banche dati (soprattutto della rete EAGLE).
  2. EDH – Epigraphic database Heidelberg
    Membro fondatore della rete EAGLE con EDR e EDB, si occupa della digitalizzazione delle iscrizioni latine delle province. Di ogni epigrafe viene offerta una scheda dettagliata con le informazioni generali, una trascrizione, un’immagine (se disponibile) e infine rimandi bibliografici e digitali. Oltre alla funzione di ricerca, le iscrizioni sono consultabili anche su base geografica, cronologica o tipologica.
  3. EDR - Epigraphic Database Roma
    Sito con base alla Sapienza – Università di Roma, fondato da S. Panciera, è membro fondatore della rete EAGLE. Raccoglie il materiale epigrafico di Roma (tranne quello cristiano), della penisola italiana, di Sicilia e di Sardegna. È possibile fare ricerche secondo numerosi parametri, similmente a quanto avviene per EDH. Le schede oltre a riportare una trascrizione, forniscono concordanze tra le varie edizioni e con l'AE. I lemmi e le indicazioni puntuali sono in latino.
  4. EDB - Epigraphic Database Bari
    Membro fondatore della rete EAGLE con EDH e EDR, si occupa della digitalizzazione delle iscrizioni cristiane di Roma, aggiornando e integrando i materiali dell’ICUR (Inscriptiones Christianae Urbis Romae). Di ogni epigrafe vengono offerte le informazioni principali e una trascrizione; se disponibile, è offerta anche un’immagine, tratta perlopiù dall’Archivio della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.
  5. PETRAE
    Il progetto PETRAE dell’Institut Ausonius (Université Bordeux) offre un repertorio digitale di iscrizioni provenienti da varie regioni: Numidia (in particolare Dougga), Gallia (soprattutto Aquitania, ma non solo), Hispania, Ponto settentrionale, Tracia/Mesia/Dacia. Ogni scheda include informazioni molto dettagliate, rimandi bibliografici, una trascrizione, una traduzione francese, varie annotazioni e un’immagine.
  6. Epigraphica Romana
    Il sito censisce iscrizioni greche e latine di recente scoperta o revisione. Di ogni epigrafe fornisce informazioni generali, trascrizione, commento e bibliografia (anche con rimando ad altre banche dati digitali).
  7. EDF – Epigraphic database Falsae
    Questo repertorio, realizzato dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, raccoglie iscrizioni false di varia tipologia: copie materiali o cartacee di iscrizioni genuine, copie interpolate, iscrizioni moderne, falsi d’invenzione. Di ogni epigrafe viene offerta una scheda dettagliata, corredata di trascrizione e di un’immagine (della pietra o della copia manoscritta) se disponibile.
  8. Archivum corporis electronicum – Corpus Inscriptionum Latinarum
    Banca dati digitale del Corpus Inscriptionum Latinarum che fornisce concordanze, fotografie o calchi, informazioni bibliografiche.
  9. Trismegistos
    Il portale, nato all’interno di un progetto sul plurilinguismo e il multiculturalismo nell’antico Egitto, si è espanso fino a comprendere epigrafi e papiri scritti tra l’800 a. C. e l’800 d. C. in varie lingue da tutto il mondo antico. La piattaforma riunisce una enorme quantità di documenti integrando fonti diverse (tra cui LDAB). Per ogni testo sono fornite le informazioni essenziali, la bibliografia di riferimento e i collegamenti ad altre risorse digitali che ne offrono trascrizioni e immagini. Il sito include anche una grande varietà di interfacce per la ricerca del materiale: per lingue o scritture, per personaggi o luoghi menzionati, per autori, per editori, per collezione moderna ed altro.
  10. LDAB – Leuven Database of Ancient Books
    Il sito raccoglie i dati generali su tutti i libri (testi letterari) prodotti nel mondo antico (non solo greco-latino) prima dell’800 d. C., sia su papiro sia su pergamena, sia su rotolo sia su codice. L’attenzione è ovviamente sugli aspetti codicologici, più che sui testi. Sono disponibili numerose modalità di ricerca. Il database è integrato nel portale Trismegistos.
  11. Mertens – Pack3
    Motore di ricerca per interrogare il catalogo Mertens-Pack3. Per ciascun papiro letterario vengono forniti i dati essenziali (dimensioni, provenienza, luogo di conservazione, edizioni e bibliografia) e il collegamento a eventuali siti che ne contengano un’immagine.
  12. Organa Papyrologica
    Motore di ricerca per interrogare la gran parte delle collezioni papirologiche tedesche digitalizzate. Il sito nasce dal medesimo progetto di collaborazione che ha prodotto il Papyrus-Project di Lipsia (vedi sotto), ma le collezioni censite non coincidono perfettamente (sono incluse le importanti collezioni di Berlino, Heidelberg e Trier, non appartenenti alla rete del Papyrus-Project, ma non sono coperte quelle di Basel, Budapest e Freiburg, che si sono aggiunte al progetto di Lipsia dopo la messa a punto di questo sistema di ricerca).

Persone

  1. Theodor Mommsen - Biografia
    Breve nota biografica per T. Mommsen nel sito della Nobel Foundation (M. vinse il premio per la letteratura nel 1902).
  2. Theodor Mommsen
    Ampia biografia e notizie sull'opera di T. Mommsen, nel sito web della sua città natale (Garding)
  3. Catholic Encyclopedia: Jean Mabillon
    Monaco benedettino della Congregazione di Saint-Maur (1632-1707)

Bibliografia

  1. Guide de l’épigraphiste
    La Guide de l’épigraphiste (IV edizione, Paris 2010) è un manuale bibliografico che descrive i principali strumenti cartacei e digitali dell’epigrafia greca, latina e non solo. Il sito dell’École normale supérieure consente di scaricare gli aggiornamenti annuali alla Guide e mantiene aggiornata una raccolta dei link alle principali risorse digitali.
  2. EDH Bibliography
    La banca dati EDH contiene anche un vasto repertorio bibliografico specificamente dedicato all’epigrafia.
  3. ZPE – Zeitschrift für Papyrologie und Epigraphik
    Il sito web di questo importante periodico contiene gli indici completi e diversi numeri (1988-2000) in libero accesso. Tutte le annate sono disponibili tramite abbonamento su JSTOR.
  4. Tyche
    Il sito di questa rivista austriaca, dedicata alla storia antica, alla papirologia e all’epigrafia, dà libero accesso a tutti i numeri.
  5. Checklist of Editions of Greek, Latin, Demotic, and Coptic Papyri, Ostraca and Tablets
    Lo scopo principale della Checklist è fornire agli studiosi una accessibile bibliografia di tutte le monografie, in o fuori stampa, di testi documentari in greco, latino, demotico e coptico su papiro, pergamena, ostraca o tavolette lignee. Sono per lo più esclusi i testi pubblicati in riviste.
  6. BP – Bibliographie papyrologique en ligne
    Il sito consente di interrogare il vasto repertorio iniziato da M. Hombert nel 1932 e poi costantemente aggiornato contente gli estremi bibliografici di tutte le pubblicazioni legate alla papirologia. Ogni scheda comprende un piccolo riassunto o l’indice del contributo e se disponibile il rimando digitale. La Bibliographie papyrologique en ligne è consultabile anche attraverso il portale papyri.info (ma qui è aggiornata solo fino all’anno 2012).
  7. CEDOPAL
    Il sito del centro di ricerca papirologica dell’Università di Liegi contiene diverse bibliografie tematiche (generi, autori) e una dedicata specificamente al libro antico.
  8. J. Poucet. Les études classiques sur la Toile
    Bibliografia ragionata delle risorse online per lo studio dell'antichità classica. L’ultima revisione è stata fatta nel 2009, dunque si tratta di uno strumento invecchiato, ma non obsoleto.
  9. Bibliotheca Classica Selecta
    Questo sito, creato da J. Poucet con la collaborazione di J.-M. Hannick e P.-A. Deproost, contiene una bibliografia ampia e ben organizzata di risorse cartacee e digitali per lo studio dell’antichità.
  10. AE – Année Épigraphique
    Questa pagina descrive brevemente la più importante rivista per l’epigrafia greca e latina. L’Année Épigraphique è accessibile tramite abbonamento su JSTOR (annate 1889-2014) e Cairn.info (annate 2010-).
  11. Gnomon
    La rivista Gnomon ha messo appunto una vasta banca dati bibliografica dedicata alle scienze dell’antichità in libero accesso.
  12. APh – Année Philologique
    Il più importante repertorio bibliografico di antichistica è accessibile su abbonamento tramite Brepolis.
  13. Scripta
    Questa rivista di codicologia e paleografia contiene diversi articoli interessanti sul mondo antico: è accessibile su abbonamento tramite LIBRAweb.
  14. ILS
    Dal database archive.org sono liberamente accessibili tutti i volumi delle Inscriptiones Latinae Selectae (ILS) di H. Dessau (Berlin 1896-1912).
  15. Cappelli
    Dal database archive.org è accessibile la terza edizione del “Dizionario di abbreviature” di A. Cappelli (Milano 1929), il repertorio standard che contiene gli scioglimenti delle abbreviazioni medievali, ma anche delle sigle epigrafiche antiche e delle convenzioni del sistema di numerazione.